Pulizia è sentirsi meglio

Come pulire il colon in maniera naturale

Negli ultimi tempi si sente parlare spesso di “pulizia del colon”, ma perché questa è tanto importante?
Giova davvero così tanto alla nostra salute?
La risposta è sì, e ve ne spieghiamo i motivi.

Così come sono strettamente legati cibo e colon, altrettanto lo sono colon e salute.
“Andare di corpo” è una funzione naturale alla base del benessere dell’organismo, ma da sola non basta, nel senso che il colon, nome con cui si indica una parte dell’intestino, svolge diversi ruoli nel complesso meccanismo della digestione e, per farlo al meglio, deve essere pulito, libero da residui dannosi e impurità.
Un colon pulito, in pratica, è un colon più funzionale, capace di assorbire i nutrienti necessari e di facilitare il processo digestivo.
Se il tubo del colon, al contrario, ha difficoltà ad espellere i nostri “scarti” e non assorbe i nutrienti nel modo corretto, si può incorrere, alla lunga, in seri problemi di salute.
Il binomio cibo-pulizia è la base da cui partire per mantenere il colon in perfetta forma, da cui deriva l’importanza fondamentale di una dieta sana, equilibrata e corretta.

Innanzitutto, cosa c’è nel colon?

Prima di trattare l’aspetto della pulizia, analizziamo cosa contiene, in condizioni normali, questo tratto dell’intestino.
All’interno del colon ci sono i batteri ovviamente, ma di due specie fra loro ben distinte: quelli sani, incaricati di ripulirlo da scorie e materiale tossico, e quelli patogeni.
In pratica, quando il colon è sano, i primi sono numericamente e qualitativamente superiori ai secondi, i quali invece aumentano a dismisura, provocando danni di diversa entità, quando le condizioni del colon non sono più quelle ideali.
colon-sporcoSe si lascia che il colon resti “intasato” da materiale fecale e scarti, terreno di coltura perfetto per la proliferazione dei germi patogeni, si può andare incontro a gravi problemi di salute.

E veniamo quindi al punto che maggiormente ci interessa discutere e chiarire in questa sede: possiamo pulire il colon con rimedi naturali?
Sì, in quanto abbiamo a disposizione tanti preziosi elementi in grado in aiutarci in tal senso.
Vediamo quali.
A differenza del comune sale da cucina (usatelo il meno possibile!), pare che il sale rosa dell’Himalaya si riveli di grande aiuto per la pulizia del colon.
In genere il consiglio è quello di bere per 3 o 4 ore di seguito alcune tazze di acqua tiepida in cui siano stati sciolti in precedenza alcuni grammi di questo sale; sembra che il rimedio sia ottimo, purché durante il trattamento si resti in casa e ci si muova (niente tv sdraiati sul divano!).
Una raccomandazione è tuttavia d’obbligo: è indispensabile chiedere il parere del medico sia sulle dosi che sull’opportunità o meno di sottoporsi a tale “terapia d’urto”, controindicata, solo per fare qualche esempio, in caso di problemi come emorroidi, diarrea, stitichezza, diverticoli ecc.
Avete mai sentito parlare del Kefir, un agglomerato di fermenti lattici vivi usato per la produzione dello yogurt e di bevande fermentate?
Ebbene, con i granuli di Kefir mescolati al latte, si ottiene una bevanda naturalmente ricca di proteine, aminoacidi e fermenti lattici vivi perfetta per “rimpolpare” la flora batterica intestinale “buona” e distruggere quella “cattiva” che popola il tratto intestinale.
I semi di lino sono conosciuti ed apprezzati per essere una insostituibile fonte di Omega 3, Omega 6, Omega 9, acidi grassi polinsaturi, sostanze fitochimiche e alfa linoleici, ma quanti sanno che essi sono utili anche per la pulizia del colon?
Inoltre aiutano l’intestino a funzionare meglio, a regolarizzarsi e, quindi, a restare in salute.
Da provare, sempre a proposito di semi, quelli di psillio, i quali, a contatto con l’acqua, aumentano di volume e producono un gel che fa incrementare ed ammorbidire la massa fecale.
Yogurt e fibre sono noti per il loro potere altamente pulente delle vie intestinali, poiché il primo contiene fermenti lattici vivi che vanno a ripristinare la flora batterica, mentre le seconde, contenute in gran quantità nei cibi integrali e in frutta e verdure crude, fungono da “spazzini” in grado di eliminare anche i residui di massa fecale più ostinati; entrambi questi cibi, yogurt e fibre, sono pertanto consigliati a chi vuole rafforzare le naturali difese del colon.

L’idrocolonterapia a casa è utile?

pulire-colon-rimedi-naturaliTentar non nuoce, basta che non ci facciamo prendere dai facili entusiasmi e pensiamo che un clistere possa essere minimamente paragonato a un ciclo di irrigazione intestinale eseguito in un centro olistico. Quella che in farmacia o erboristeria “spacciano” per idrocolonterapia domestica è solo uno strumento blando che non può curare un paziente con disturbi cronici al colon, il quale ha invece bisogno di un aiuto ben più consistente.
Esistono erbe e fiori utili a ripulire l’intestino?
Anche in tal caso la risposta è sì.
Le più utilizzate in tal senso sono frangola, malva, senna, rabarbaro cinese, tarassaco e aloe ma, prima di assumerle, su tipo e posologia, è indispensabile chiedere consiglio al dottore o ad un omeopata, poiché i rimedi naturali non sono esenti da effetti collaterali e il fai-da-te in questo campo potrebbe rivelarsi dannoso.
E ancora, conoscete il Kuzu?
Si tratta di un estratto in polvere di una radice anch’essa buona per ripulire il colon; se ne mette un cucchiaio in un bicchiere di acqua fredda, si gira il contenuto con una bacchetta di legno, si fa bollire in un pentolino e infine si beve tiepido (prima di assumerlo, anche in questo caso, chiedete al medico).
E come può mancare l’acqua?
Il suo apporto è fondamentale per mantenere l’intestino pulito ed idratato: bevetene circa due litri ogni giorno.

Infine un ultimo consiglio, a proposito di funzionalità del colon, non può mancare: svolgere moderata attività fisica è una condizione imprescindibile per un intestino (e l’organismo intero) sano.

Condividi

Leave a Comment